You are currently browsing the category archive for the ‘sicurezza informatica’ category.

Tempo fa avevo scritto un articolo con l’intento di aiutarvi a valutare se il vostro router wireless fosse al sicuro. Da allora, un pò di cose sono cambiate e in questo articolo cercherò di aggiornavi su due nuove tecniche: la prima riguarda  riconsiderazione sulla robustezza del protocollo di protezione WPA (Wi-Fi Protected Access) , l’altra invece, aimè molto più pericolosa, riguarda le passphrase dei protocolli di protezione wireless impostate su buona parte dei modem ADSL forniti in comodato d’uso dai principali ISP italiani: Tiscali, Alice (Telecom Italia) e Fastweb. Prima di continuare nella lettura di questo articolo, per chi non l’avesse ancora fatto, vi rimando a leggere quanto scritto in precedenza  sempre su questo blog (link). Questo articolo è rivolto a coloro che hanno una minima preparazione informatica (o a coloro che hanno un amico abbastanza bravo da sfruttare…). Ciò nonostante, ho cercato di rendere il documento il più possibile comprensibile anche ai non addetti ai lavori: mi scuso in anticipo, quindi, se in alcuni parti gli argomenti trattati possano sembrare poco approfonditi e affrontati in modo grossolano.

Leggi il seguito di questo post »

Annunci

Mi sono immolato a vittima sacrificale. Ed ecco cosa hanno fatto appena collegato il Dlink (un DSL-G624T). Piccola premessa: ho ripetuto più volte l’operazione, resettando ogni volta il router in modo da avere un sistema pulito (e insicuro). Ogni volta che ripetevo l’operazione i nomi di alcuni file cambiavano, quindi mi riferirò a loro in modo generico.  Appena aperta la porta del server SSH, entro inserendo come login e password quelli di default (admin e admin). Nella root directory (/) sembra essere tutto ok. Ma entrando in /var/ ecco la sorpresa. Un archivio compresso sospetto e una directory. Entro nella directory e comincio a trovare un bel pò di file… Leggi il seguito di questo post »

Molte persone non si sono mai posti il problema.. Altri invece si limitano al “se funziona, perché cambiare?“. Altri ancora invece sono informati, ma non in maniera approfondita. E voi, vi siete mai chiesti se la vostra connessione è sfruttata da qualche “parassita” dell’etere? Quali sono i rischi e i pericoli di aver una connessione wireless non protetta oppure protetta male? E come è possibile che qualcuno vi “rubi” la passphrase? Le risposte a tutte queste domande, in questo articolo… Leggi il seguito di questo post »

In questo articolo farò da esca per un attacco informatico: mi renderò vulnerabile per il solo piacere di farvi capire quanto sia facile, per alcune persone, mietere vittime nel mondo dell’informatica. La mia analisi, più che voler spiegare quali sono gli exploit usati, vuole accentrarsi su come è possibile per un “cracker” controllare migliaia di router infetti per fare… Leggi il seguito di questo post »

PanicDevo ammetterlo: ho fallito. Nonostante ho cercato di indicare a molte persone come mandare quelle maledette catene di Sant’Antonio senza mostrare l’indirizzo email dei destinatari e, soprattutto, filtrando le notizie false, nessuno sembra disposto a leggere un’email che non ha come oggetto cuccioli che verranno uccisi, Msn che diventa a pagamento, gattini bonsai o siringhe sui sedili del cinema: insomma, nessuno legge le email se non contengono CAZZATE! E allora cosa fare? Arrendersi? MAI! Ricorro a un metodo che ricorda per metà il Generale dalla Chiesa e per metà il Dr. House: Leggi il seguito di questo post »

virus.jpgAffermati geek o aspiranti tali, quante volte vi è capitato di dover correre da un vostro amico per risolvere l’annoso problema del virus blaster? Quando andavo a formattare il pc a qualche amico, ricordo che non facevo in tempo a installare gli aggiornamenti che subito il computer veniva riavviato. Ma leggendo su Andy’s Blog ho scoperto che suo padre è un genio… Vi ricordate di questa schermata? Anche se usate linux, l’avrete sicuramente vista da qualche vostro amico!

Leggi il seguito di questo post »

GetTheFacts… Ovvero valuta i fatti! E’ la pubblicità che si legge ovunque su riviste dell’informatica e siti internet! Casa Microsoft vuole farti apprendere che, nonostante tu sia costretto a formattare in media 3 volte al mese, il loro software è sicuro! Anzi… leggendo tra le righe, sembra che l’unico modo per stare lontano da virus, spam, cracker e simili sia installare Windows: un contro senso che farebbe ridere pure mio nonno che di computer non ne capisce poi tanto! Meno male che c’è chi ci indica la retta via della sicurezza facendoci ridere pure un pò. Non si tratta dello spinello della foto: quello lo lasciamo a chi di fatti se ne intende!

Prima, però, voglio precisare che non sono un estremista! Ogni sistema operativo senza le giuste precauzioni può essere compromesso. Linux in primis! Ma c’è un limite alla decenza!

Leggi il seguito di questo post »

emailQuesta e’ un’email che ho scritto qualche tempo fa per limitare i danni derivanti da spam, virus e quant’altro. Essendo un pò vecchiotta non mi ricordo tutte le fonti. Spero che sia utile a qualcuno che come il sottoscritto, ha tanti amici che ignorano l’etiquette dello scrivere email. Un’email così potrebbe salvarvi la vita o farvi evitare la galera con l’accusa di omicidio. 😉 Buona lettura!

«Mi arrivano giornalmente almeno 20 messaggi che tentano di vendermi prodotti per ingrossare il pene. Come referenze sono ottime: mi hanno già fatto 2 p**** così!»

(Utente del newsgroup it.lavoro.informatica)

Leggi il seguito di questo post »