You are currently browsing the category archive for the ‘geek’ category.

Tempo fa avevo scritto un articolo con l’intento di aiutarvi a valutare se il vostro router wireless fosse al sicuro. Da allora, un pò di cose sono cambiate e in questo articolo cercherò di aggiornavi su due nuove tecniche: la prima riguarda  riconsiderazione sulla robustezza del protocollo di protezione WPA (Wi-Fi Protected Access) , l’altra invece, aimè molto più pericolosa, riguarda le passphrase dei protocolli di protezione wireless impostate su buona parte dei modem ADSL forniti in comodato d’uso dai principali ISP italiani: Tiscali, Alice (Telecom Italia) e Fastweb. Prima di continuare nella lettura di questo articolo, per chi non l’avesse ancora fatto, vi rimando a leggere quanto scritto in precedenza  sempre su questo blog (link). Questo articolo è rivolto a coloro che hanno una minima preparazione informatica (o a coloro che hanno un amico abbastanza bravo da sfruttare…). Ciò nonostante, ho cercato di rendere il documento il più possibile comprensibile anche ai non addetti ai lavori: mi scuso in anticipo, quindi, se in alcuni parti gli argomenti trattati possano sembrare poco approfonditi e affrontati in modo grossolano.

Leggi il seguito di questo post »

iPhone, Andriod e BlackBerry… oramai la guerra è in atto. C’è chi tifa per la fluidità dell’iPhone, chi per l’opensource (o presunto tale) di Android e chi per la robustezza del BlackBerry. Gli utenti sono così tanto attaccati ai propri cellulari che cambiare “piattaforma” avvolta risulta difficilissimo. Ne sanno qualcosa  gli esperti di sicurezza della Casa Bianca: Obama, difatti, non ha voluto cambiare il suo BlackBerry 8830 e ha costretto i tecnici della security ad intervenire sul dispositivo per alzare gli standard di sicurezza (è pur sempre il presidente degli Stati Uniti!).  Subito dopo il salto, la tabella comparativa di come gli utenti delle varie piattaforme vedono gli altri… e come vedono se stessi: buon divertimento.

Leggi il seguito di questo post »

Quanto scritto in questo post non è farina del mio sacco, ma è tratto da un thread che ho trovato a questo link… Ciò nonostante, ogni volta che lo leggo sembra che l’autore sia io, tanto mi identifico nella problematica sollevata in queste righe. Perciò mi permetto di pubblicarlo (e di modificarlo in minima parte). Spero che qualcuno non si offenda, e se lo fa, peggio per lui! 🙂 Buona lettura… e benvenuti nel mio mondo.

Senti, tu che te ne intendi…
(aka ovvero la maledizione del ragazzo del computer)

Tutti noi che abbiamo a che fare con l’informatica per hobby o per lavoro abbiamo incontrato il classico amico, parente o collega che puntualmente ha problemi con il pc. Non lo senti per mesi, però quando chiama non è solo per sentire come stai… gli servi!
E’ un rito al quale nessuno si può sottrarre: è inutile che vi nascondiate dentro l’armadio o in mansarda… vi troveranno, sono là fuori e cercano voi! Leggi il seguito di questo post »

Mi sono immolato a vittima sacrificale. Ed ecco cosa hanno fatto appena collegato il Dlink (un DSL-G624T). Piccola premessa: ho ripetuto più volte l’operazione, resettando ogni volta il router in modo da avere un sistema pulito (e insicuro). Ogni volta che ripetevo l’operazione i nomi di alcuni file cambiavano, quindi mi riferirò a loro in modo generico.  Appena aperta la porta del server SSH, entro inserendo come login e password quelli di default (admin e admin). Nella root directory (/) sembra essere tutto ok. Ma entrando in /var/ ecco la sorpresa. Un archivio compresso sospetto e una directory. Entro nella directory e comincio a trovare un bel pò di file… Leggi il seguito di questo post »

virus.jpgAffermati geek o aspiranti tali, quante volte vi è capitato di dover correre da un vostro amico per risolvere l’annoso problema del virus blaster? Quando andavo a formattare il pc a qualche amico, ricordo che non facevo in tempo a installare gli aggiornamenti che subito il computer veniva riavviato. Ma leggendo su Andy’s Blog ho scoperto che suo padre è un genio… Vi ricordate di questa schermata? Anche se usate linux, l’avrete sicuramente vista da qualche vostro amico!

Leggi il seguito di questo post »