StregaStavo leggendo l’ultima enciclica del Papa. O almeno il riassunto che si trova su corriere.it. Come al solito mi trovo di fronte alle solite mezze verità. Cita il Marxismo come uno dei peggiori mali della storia moderna: liberi di pensarla come volete. Vado avanti… Lutero… Gesù (né politico né combattente… a differenza di lui aggiungerei), ma niente. Dei più grandi massacri commessi dalle religioni non c’è traccia. Quindi la frase: l’ateismo dell’era moderna ha provocato <<le più grandi crudeltà e violazioni della giustizia>> andrebbe accompagnata dalla frase: e anche la religione (compresa quella cattolica) non scherza! Saranno piccole dimenticanze… niente di che. Io nel mio piccolo ne ricordo solo qualcuna…

World Trade CenterMassacro di San BartolomeoLe Crociate

Non è difficile individuare di quali massacri storici parlo. E chissà quanti ne potrei citare ancora!
Ogni estremismo, ogni integralismo porta con se guerre e dolore. E se si guarda indietro nella storia, forse l’ateismo ha causato meno vittime di tutte le guerre religiose. Passando dalla Santa Inquisizione fino all’ultimo kamikaze che si è fatto saltare in aria poche ore fa, si può affermare che le religioni siano tra le più grandi generatrici di morte e ingiustizia del mondo. Ma questo, forse, non conviene sottolinearlo…

Non sto dicendo che le religioni siano un male! Imporre il proprio credo agli altri (direttamente o indirettamente) è, però, anch’essa una forma di violenza! Il discorso del Papa sa un pò di generalista. Assomiglia a quei discorsi che si sentono di tanto in tanto nei bar.: si tende ad identificare il “male” con il mezzo. Prendete Internet: potete identificare internet con la pedofilia? Eppure c’è chi la vorrebbe chiudere (o almeno c’era) solo per questo motivo, nonostante tutti i lati positivi che il web offre. Internet è un mezzo: lo si può usare per cose buone e per cose cattive. Lo stesso vale per l’ateismo e le religioni.

Quindi additare l’ateismo come sorgente di tutti i mali, è uno squallido modo di portare acqua al proprio mulino. Ma nell’era del populismo, si sa, le mezze verità fanno comodo anche per questo!

Annunci