Tempo fa avevo scritto un articolo con l’intento di aiutarvi a valutare se il vostro router wireless fosse al sicuro. Da allora, un pò di cose sono cambiate e in questo articolo cercherò di aggiornavi su due nuove tecniche: la prima riguarda  riconsiderazione sulla robustezza del protocollo di protezione WPA (Wi-Fi Protected Access) , l’altra invece, aimè molto più pericolosa, riguarda le passphrase dei protocolli di protezione wireless impostate su buona parte dei modem ADSL forniti in comodato d’uso dai principali ISP italiani: Tiscali, Alice (Telecom Italia) e Fastweb. Prima di continuare nella lettura di questo articolo, per chi non l’avesse ancora fatto, vi rimando a leggere quanto scritto in precedenza  sempre su questo blog (link). Questo articolo è rivolto a coloro che hanno una minima preparazione informatica (o a coloro che hanno un amico abbastanza bravo da sfruttare…). Ciò nonostante, ho cercato di rendere il documento il più possibile comprensibile anche ai non addetti ai lavori: mi scuso in anticipo, quindi, se in alcuni parti gli argomenti trattati possano sembrare poco approfonditi e affrontati in modo grossolano.

Leggi il seguito di questo post »

iPhone, Andriod e BlackBerry… oramai la guerra è in atto. C’è chi tifa per la fluidità dell’iPhone, chi per l’opensource (o presunto tale) di Android e chi per la robustezza del BlackBerry. Gli utenti sono così tanto attaccati ai propri cellulari che cambiare “piattaforma” avvolta risulta difficilissimo. Ne sanno qualcosa  gli esperti di sicurezza della Casa Bianca: Obama, difatti, non ha voluto cambiare il suo BlackBerry 8830 e ha costretto i tecnici della security ad intervenire sul dispositivo per alzare gli standard di sicurezza (è pur sempre il presidente degli Stati Uniti!).  Subito dopo il salto, la tabella comparativa di come gli utenti delle varie piattaforme vedono gli altri… e come vedono se stessi: buon divertimento.

Leggi il seguito di questo post »

Quanto scritto in questo post non è farina del mio sacco, ma è tratto da un thread che ho trovato a questo link… Ciò nonostante, ogni volta che lo leggo sembra che l’autore sia io, tanto mi identifico nella problematica sollevata in queste righe. Perciò mi permetto di pubblicarlo (e di modificarlo in minima parte). Spero che qualcuno non si offenda, e se lo fa, peggio per lui!🙂 Buona lettura… e benvenuti nel mio mondo.

Senti, tu che te ne intendi…
(aka ovvero la maledizione del ragazzo del computer)

Tutti noi che abbiamo a che fare con l’informatica per hobby o per lavoro abbiamo incontrato il classico amico, parente o collega che puntualmente ha problemi con il pc. Non lo senti per mesi, però quando chiama non è solo per sentire come stai… gli servi!
E’ un rito al quale nessuno si può sottrarre: è inutile che vi nascondiate dentro l’armadio o in mansarda… vi troveranno, sono là fuori e cercano voi! Leggi il seguito di questo post »

L’Italia è diventata oramai incostituzionale!

Non dipende da quanto ti possa spaccare il “cu*o” sui libri…
non importa quanto tu sia bravo nel tuo campo…
non importa di quanto le tue conoscenze potrebbero portare un beneficio alla società a tutti quanti!

Importa solo essere figlio di papà! Perché in Italia, i figli di nessuno, o emigrano oppure devono elemosinare un lavoretto a progetto. Una disparità sociale che sembra essere partorita dal programma dell’associazione massonica Propaganda 2.

Leggi il seguito di questo post »

Windows 2003: aggiornamento automatico.Vediamo se trovate il particolare (cliccate sull’immagine)…

capaciTutti noi piangiamo la morte di Gerardo Dominijanni, che da anni conduceva inchieste contro la ndrangheta, e di Pino Spadaro, che da __ presiedeva la sezione penale del tribunale di Lamezia Terme. I nostri eroi sono morti nel tentativo di ridare alla Calabria il volto della legalità e della speranza. Costoro, dopo la loro morte, sono acclamati come eroi nazionali, al pari di altri giudici e uomini delle forze dell’ordine che hanno perso la vita nel compiere il loro lavoro.

Le esequie avranno luogo nella Chiesa di  _______________ in data ____________ e saranno celebrate dal Vescovo __________. Saranno presenti le più alte cariche dello Stato.

Ho omesso la data e altri piccoli dettagli, ma aimé, se non cambieranno le cose, questi saranno gli unici dettagli mancati. La mia vuole essere una provocazione… Leggi il seguito di questo post »

federicaNon avrei mai creduto di scrivere un articolo che, anche se indirettamente, difendesse Vespa, il famoso lecca-piedi dei potenti, nonché simbolo dell’arroganza con i piccoli (o con chi non la pensa come lui). Eppure, nonostante è da lunedì che non si parla altro, i difensori della TV commerciale, quelli che odiano la Rai perché trasmettono Santoro e Ballarò, sembrano aver perso la lingua (o le dita). Nessuno che parla dell’uscita di Mentana da Mediaset per causa del tutto commerciali. Ma andiamo con ordine. Leggi il seguito di questo post »

Riforma? Più che una riforma è solo un taglio. Un taglio secco e indiscriminato. Non mira a tagliare i rami secchi… ma taglia tutto l’albero. Anzi, forse i rami secchi saranno gli unici a salvarsi..

Che cosè allora la Gelmini? Tutti i simpatizzanti del centro-destra e i loro ministri vanno a dire in giro che è una riforma fatta per evitare gli sprechi. Non è una riforma vera e propria perché, escludendo le piccolezze, altro non è che dei tagli indiscriminati al mondo della scuola e dell’università.

Dove andranno a finire i soldi? Questi soldi verranno usati per assicurare i fondi delle banche. Togliamo alla ricerca  per salvare le banche italiane, quelle stesse banche che hanno il costo più alto in Europa. Quelle che prendono attualmente soldi a fondo illimitato dalla banca centrale Europea a 3,75% di interessi e ci lucrano rivendendoli al 5%!

Leggi il seguito di questo post »

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.